Con la transizione del simulacro della Vergine dalla cappella dei marmi il 29 giugno comincia la tradizionale festa religiosa della Madonna della Visitazione che terminano il 2 luglio con la più grande festa ad Enna.

Nella prima metà del XIV sec. a.c., la città sostituì il culto pagano della dea Cerere con la festa cristiana di Maria S.S. della Visitazione. In questa festa gli antichi sacerdoti di Cerere si trasformarono nella grande compagnia degli "Ignudi", con vesti bianche a forma di tuniche. La statua di Cerere è sostituita da quella della Madonna. Oggi la statua è abbellita da gioielli offerti dai credenti per grazie ricevute, e portata a spalla dai confrati su una "Nave d'oro" in solenne processione.